Il lavoro dei sogni

Non è semplice rispondere alla domanda: “qual è il lavoro che hai sempre desiderato fare?”

La maggior parte delle mie clienti di fronte a questa domanda restano in silenzio per diversi minuti, prima di darmi una risposta.

Eppure la domanda potrebbe perfino apparire banale. Ciò che non è per nulla banale sono i pensieri che affollano la nostra mente di fronte a questo quesito.

Pensieri, paure, desideri non chiari, emozioni difficili da accettare e soprattutto conseguenze che non siamo disposte ad affrontare a seguito di alcune risposte che potremmo dare. Ma non solo … a volte non riusciamo ad avere un’idea chiara perché sentiamo che quello che altri ritengono generalmente essere un buon posto di lavoro o una professione stimabile, per noi non lo è e allora ci sentiamo sbagliate.

E’ normale!

Le più spavalde rispondono. “voglio lavorare da casa solo qualche ora, andare in vacanza quando voglio, gestire il mio tempo, diventare ricca e non avere problemi”. Bene, questa è un’utopia, non un sogno.

Il problema è che i modelli che vediamo ogni giorno sui social ritraggono persone più o meno famose che viaggiano in continuazione, non sembrano fare fatica e sono felici.

Questo è solo ciò che vediamo. Quello che non sappiamo invece, sono i sacrifici, le cadute, le porte chiuse in faccia, i compromessi, gli errori che ci sono stati prima di raggiungere determinati risultati.

Inoltre, il lavoro ideale non è quello che fa guadagnare tanti soldi. I soldi servono ma non rendono felici le persone.

Ci sono persone che guadagnano molto ma non hanno tempo per se stesse e altre che vivono per lavorare ripresentando ogni giorno lo stessa routine.

Lo schema è lo stesso, sempre uguale ogni giorno: alzarsi, andare a lavorare, tornare a casa e ricominciare.

Questa è alienazione pura.

Il lavoro dei sogni è fare ciò che ci rende soddisfatti e liberi.

Uno studio della Confcommercio riporta che il lavoro ideale dei giovani è al 70% il lavoro autonomo.

Questo significa che il desiderio è quello di potersi gestire il tempo e avere un giusto equilibrio tra vita e lavoro.

Se stai cercando il tuo lavoro ideale, poniti le seguenti domande:

  1. Quali sono i tuoi 3 valori principali? Quelli che ti guidano in ogni cosa che fai e che per te sono imprescindibili?
  2. Quali sono i tuoi punti di forza?
  3. Come puoi contribuire a creare valore nel mondo?
  4. Cosa ti da più soddisfazione?
  5. Cosa ti stressa?
  6. Nella lista dei tuoi 5 maggiori talenti, cosa c’è?
  7. Se potessi viaggiare nel futuro come ti vedresti tra 10 anni?
  8. Come vorresti essere ricordato?

Queste sono domande che se messe insieme possono aprire ventagli di possibilità interessanti.

Se poi desideri fare la differenza e risplendere allora guarda qui.

Previous

Next

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.